Roma: i Tesori nascosti del Parco di Veio | Gooutside

Roma: i Tesori nascosti del Parco di Veio

TREKKING SULLE TRACCE DEGLI ETRUSCHI

Nel meraviglioso Parco di Veio, proprio alle spalle del campeggio Village Flaminio, è possibile percorrere un itinerario tra boschi e campagna romana, sulle tracce dell’antica rivale di Roma: la città etrusca di Veio.

Non tutti sanno che il parco ha un grandissimo valore storico, archeologico e paesaggistico.

Partendo dal Borgo di Isola Farnese (parte di uno degli itinerari della Via Francigena in Lazio) fino al Santuario di Portonaccio, dove è stata rinvenuta la statua di Apollo, si possono ammirare meravigliosi scorci e numerosi reperti.

Tra questi, riveste un particolare fascino il sentiero delle Tombe Rupestri scavate nel tufo: la Tomba della Anatre e la Tomba dei Leoni Ruggenti sono considerate i più antichi sepolcri dipinti d’Etruria.

Seguendo la variante etrusca della via Francigena, verso Pianoro, si arriverà alla galleria del Ponte Sodo, grande opera di ingegneria idraulica e uno dei più suggestivi cunicoli sotterranei della zona.

Rientrando dal trekking si potranno ammirare i resti dell’antica cinta muraria e delle strade basolate di origine romana.

Durata: 3 ore e mezza (8km circa)

Difficoltà: facile

Contattaci per maggiori informazioni!

Roma

Web Tourist Agency Srl

 

GO OUTSIDE

SOCIAL

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Controlla la tua email per confermare l’iscrizione

Privacy Policy

© Copyright 2016 by Macs